Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

FAGNANO (Gaggiano): Palazzo D'Adda

Immersa nella campagna sorge l’imponente Villa Borromeo d’Adda. Si tratta di una dimora realizzata nella prima metà del XVI° secolo. E’ una struttura dalla pianta pressoché quadrata (più che una villa richiama le fattezze di un castello) sviluppata su due piani e sottotetto, con portico in tre campi, sale terrene e scalone. Un impianto chiuso che risulta essere distante dalle caratteristiche tipiche della villa, ma dove tuttavia l’apertura del portico costituisce un elemento di raccordo tra l’interno e l’esterno e le sale terrene confermando la volontà di godere direttamente dell’ambiente circostante. Le finestre sono disposte in modo regolare, ma si concentrano nella parte mediana del fronte, in quello principale sono in asse alle campate del portico sottostante, e denunciano un gusto per la muratura piena tipico dell’architettura castellana.

L’interno della costruzione si presenta con un impianto simmetrico rispetto ad un asse che ha origine nel portale d’ingresso, attraversa la corte, prosegue nella campata mediana del portico e quindi nella “sala magna”, su entrambi i lati della quale si trovano due ambienti minori e dalla quale si ha accesso allo scalone in due andate; cinque degli ambienti al piano terra hanno soffitto a volta con diversa geometria. Il richiamo al castello è evidente nelle due torri colombaie che affiancano l’ingresso inquadrando il prospetto principale.

La costruzione, fin dall’origine era al centro di un complesso rurale e sappiamo che fu residenza della famiglia d’Adda a partire dalla prima metà del XVI° secolo fino all’Ottocento. Attualmente è proprietà della famiglia Galli, già affittuari e conduttori del podere, che recentemente ne hanno ristrutturato la copertura. L’edificio comunque nel suo complesso presenta un aspetto degradato e, trattandosi di costruzione di importante interesse storico, certamente meritevole di interventi di conservazione e restauro.

Dal sito del Comune di Gaggiano

 

CERCA NEL SITO

SELEZIONATI PER VOI...

Tieniti aggiornato sugli avvenimenti nel parco