Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Quintosole

Quattro alte arcate che coprono una semplice casa di ringhiera: magnifica facciata, quella di casa Confalonieri, che dà sull’aia di questa cascina così lombarda e ancora capace di regalare angoli suggestivi, nonostante la decadenza di stalle, abitazioni e quant’altro. Si trova a Quintosole, un borgo posto a lato della via Ripamonti poco prima di Opera. La casa risale all’epoca medievale, lo dimostra la sua torre malandata, affacciata dall’altra parte, sulla strada, ma sono evidenti gli  interventi successivi, non privi di una certa eleganza, che l’hanno salvata.

La chiesetta è una tipica chiesetta di campagna risalente al XVII secolo, circondata da un gruppo di abitazioni rurali; più in là un casino di caccia, piccolo, prezioso, raro edificio del Quattrocento in rapida decadenza, come mostrano le due foto scattate a distanza di cinque anni l’una dall’altra.

Nel complesso, Quintosole, che in milanese si dice Quintizzœul, conserva un aspetto decisamente campagnolo, circondato com’è dai campi del Parco Sud e isolato dal resto della città. anche le costruzioni contemporanee sono state rispettose del paesaggio, come si potrà notare dalla cartina che pubblichiamo qui sotto. Alle spalle del borgo, purtroppo, una situazione disordinata di aziende e laboratori che andrebbe risanata.

ROBERTO SCHENA
www.ilcielosumilano.it

ph. Vito Petita
https://www.facebook.com/groups/165562784065308/

 

 

 

CERCA NEL SITO

SELEZIONATI PER VOI...

Tieniti aggiornato sugli avvenimenti nel parco